GIS Day 2016: Grasshopper, interoperabilità e coding

Riporto di seguito un frame dell’articolo presentato al GIS Day 2016, sede Università di Napoli “Federico II” organizzato dal prof. Salvatore Sessa col patrocinio di ESRI ArcGIS.
L’articolo completo sarà pubblicato entro Luglio 2017.

INTEROPERABILITÀ DEI RISULTATI DI SIMULAZIONI MICROCLIMATICHE SULLO SPAZIO APERTO E IL SISTEMA INFORMATIVO TERRITORIALE GIS

 

Abstract. The purpose of this study makes available the management of analysis data obtained from micro-climatic simulations of the open space, from ENVI-met 3.1 beta 5 software, into GIS systems in order to visualize and obtain the geo-referenced mapping of environmental conditions and the characteristics of outdoor comfort perception. For this purpose the extracted data from microclimatic simulation, DAT format, were converted to ASC and CSV format by a toolset programmed in Grasshopper platform (McNeel Rhinoceros plug-in). This toolset allows the conversion of the file format and to automate the geocoding process through an algorithmic approach applied to the case study. At the end of the conversion process all the microclimatic information about the open space and outdoor comfort were transferred within the GIS platform. The exchanging data process is subordinated to a logic of digitization of processes of representation and description of the territory, from “data-production stage” up to the visualization and communication of local specificities through the virtual model. The achievement of project objectives as well born from continuous experimentation and simulation of technological solutions proposed to address the unique characteristics of the context analyzed.
Sunto. Lo studio propone di rendere disponibili all’interrogazione e alla gestione le informazioni ambientali e di benessere termo-igrometrico dello spazio aperto, elaborate da simulazioni microclimatiche mediante software ENVI-met 3.1 beta 5, direttamente all’interno della piattaforma GIS al fine di ottenere una lettura ed una mappatura georeferenziata delle condizioni ambientali e delle caratteristiche di percezione del comfort outdoor. A tale scopo i dati in formato DAT estratti dalle simulazioni sono stati convertiti in formato ASC e CSV attraverso la programmazione di un toolset definito all’interno della piattaforma Grasshopper (plug-in per McNeel Rhinoceros) che, attraverso un approccio algoritmico, è in grado di automatizzare il processo di georeferenziazione e conversione del formato dati sorgente rendendolo disponibile all’interno della piattaforma GIS. La trasportabilità delle informazioni, da un ambiente di design simulativo ad uno di tipo consultivo, risulta subordinata ad una logica di digitalizzazione dei processi di rappresentazione e descrizione del territorio, a partire dalla fase di “produzione dei dati” fino alla visualizzazione e comunicazione delle specificità locali mediante il modello virtuale territoriale. Il raggiungimento degli obiettivi di progetto sono una consecutio logica della continua sperimentazione e simulazione di soluzioni tecnologiche proposte in funzione delle caratteristiche peculiari del contesto oggetto di analisi.

Keywords: GIS, computational design, IT tools, interoperability, holistic simulation

 

Video dimostrativi della procedura Manuale vs. Algoritmica (DAT to ASC)

 

 

 Video dimostrativi della procedura Manuale vs. Algoritmica (DAT to CSV)

 

 

 

 

Related Posts