BAF e RIE: approccio parametrico visuale

Nell’ambito della progettazione architettonica ed urbana ricorrere ad un approccio algoritmico consente di migliorare il flusso di lavoro del progettista quando si affrontano problematiche da discretizzate in termini numerici e di indici/indicatori prestazionali e, più in generale, se la proposta di intervento deve rispondere a specifici benchmark progettuali da valutare e verificare.

«La progettazione parametrica assume valore identico al processo del disegno architettonico, ovvero permette di spingere l’indagine e la ricerca progettuale a scale di approfondimento di elevata introspezione»

L’approccio algoritmico ha consentito la realizzazione di appositi strumenti di calcolo definiti dalle normative sulla riduzione dell’impatto edilizio (RIE) per valutare la permeabilità dei suoli delle aree urbane oggetto di studio. Ho codificato, inoltre, gli algoritmi di calcolo per la definizione del valore ecologico definiti dalle normative tecniche del Biotope Area Factor (BAF), integrando le soluzioni tecniche applicabili alle superfici architettoniche (descritte nelle normative su citate) all’interno dell’ambiente RH+GH. La valutazione della permeabilità e del valore ecologico dell’area studio è stato circoscritto principalmente allo spazio urbano aperto.

All’interno del componente di GH, RIE / BAF calculator, si è cercato di semplificare il calcolo e l’utilizzo di questi strumenti per una rapida visualizzazione dei risultati a disposizione del progettista.

 

Related Posts